Il percorso

“Simile alla nuvola estiva, il pellegrino
si abbandona al soffio della vita più vasta
che lo conduce al di là  dei più lontani orizzonti,
verso una meta che è già in lui, ma ancora celata alla sua vista.”
L. Govinda

Come si svolge il percorso insieme?

È viaggio tutto ciò che comporta uno staccarsi fisicamente e psicologicamente dal proprio quotidiano; un farsi “temporaneamente straniero” per recarsi verso un altrove denso di significati con lo scopo di trovare, o ritrovare, motivazioni profonde, sensi perduti, stimoli nuovi, energie creatrici, sé smarriti o mai pienamente raggiunti.

E le mete che a tal fine si cercano di perseguire possono riferirsi tanto ad itinerari interiori, quanto ad itinerari dello spazio fisico ma, sempre, verso noi stessi. Non è cosa semplice e spesso si ha bisogno, per questo, di percorrere un pezzo della propria strada con qualcuno.

Il Travel Counseling è un modo per trasformare un viaggio, in qualunque posto, con qualunque tempo e dinamica in un viaggio interiore, attraverso la scoperta di sé, la consapevolezza, il contatto con l’altro

01. PARTENZA

Durante questa fase ti occuperai di definire i tuoi obiettivi, indagare sulle motivazioni profonde che ti hanno portato alla scelta, potenziare le tue risorse positive e consapevolizzare i tuoi pensieri limitanti, ovvero quei pensieri negativi su di te che ti impediscono di vivere serenamente le tue scelte. Tutto ciò sarà fatto su misura per te con il tuo Travel Counselor con l’utilizzo di varie tecniche di counseling soprattutto derivanti dalla psicologia Gestaltica.

Secondo i concetti cardine del Counseling Umanistico Integrato, grazie all’auto-esplorazione, all’ascolto attivo ed empatico e con l’ausilio di tecniche specifiche si cammina, insieme, verso la consapevolezza di sé, utilizzando risorse interne e strumenti di miglioramento già presenti in te che vengono trovate ed usate attraverso un percorso personale – o di gruppo – con il proprio Travel Counselor.

02. VIAGGIO

Il distacco da elementi quotidiani e l’uscita dalla propria sfera di confort creano nel soggetto la possibilità di consapevolizzare e sperimentare realmente diversi aspetti di sé in modo rapido ed intenso agendo verso il raggiungimento del proprio ben-essere.

Durante il tuo personalissimo viaggio avrai la possibilità di monitorare il tuo andamento esperienziale con tecniche di fototerapia e/o scrittura creativa sempre con un approccio derivante dal counseling umanistico integrato: in questa fase l’obiettivo è l’autonomia.

03. RITORNO

Il Travel Counseling ti accompagna nella scoperta del tuo nuovo sé, nella celebrazione della tua nuova personalità evoluta e “rivoluzionata”. Aiuta anche a comprendere e reintegrare tutto ciò che si è messo in movimento durante un viaggio e che è spesso difficile da esprimere.

L’incontro con un Travel Counselor ti aiuterà ad esplorare te stesso, elaborare la tua esperienza per renderla più comprensibile e più comunicabile; come un vero e proprio compagno di viaggio ti accompagnerà nella consapevolizzazione e nella metabolizzazione del tuo viaggio per aiutarti a riconoscere i cambiamenti interiori e le nuove risorse personali acquisite e ad usarle nella vita di tutti i giorni.

“Le persone viaggiano per stupirsi delle montagne, dei mari, dei fiumi, delle stelle; e passano accanto a se stessi senza meravigliarsi.”
S. Agostino